di Calexandrìs

PIU’ O MENO COSI’

Più o meno accade che mi sto rendendo conto di avere sempre atteso l’amore di un uomo che non poteva darmelo perché non l’aveva, l’amore.

Ora accade che questo uomo stia gocciolando via da questa vita, un’ora dopo l’altra, un giorno dopo l’altro, e che nulla lo richiami qui, nella vita dei vivi, perché ha un cuore freddo vuoto e anaffettivo, e invece per vivere nella terra dei vivi ci vuole un cuore caldo, che non ha paura di rischiare di star male, e che è capace di aprirsi agli altri.

Così accade che io stia elaborando due lutti contemporaneamente:
quello del padre che non ho mai avuto e che ho sempre pensato fosse nascosto da qualche parte mentre banalmente non c’è mai stato;
quello del padre che sto perdendo, che non è quello che volevo ma che è quello che è.

Annunci