Risposta alla domanda “che cosa voglio davvero?”

di Calexandrìs

“Sennò chi ti dice cosa vuoi davvero?”

Questo mi scrive oggi uno che mi conosce bene, pensando che io non sappia cosa voglio.
Perché non l’ho mai saputo.
E invece.

Voglio una persona di cui potermi fidare così tanto da dargli tutto il mio cuore senza paura.
Qualcuno a cui essere fedele anche con il pensiero, qualcuno a cui svelare tutta me stessa, e che mi ami lo stesso.

Una persona che dica Noi, e che mi faccia sentire una famiglia.
Qualcuno con cui comprare una casa con una cucina chiara e un grosso divano arancione.
Uno con cui bere il caffè la domenica in silenzio e leggere le notizie del giorno e commentarle, anche.
Uno con cui guardare un film senza parlare, ma ogni tanto toccargli la mano.
Uno con cui mangiare insalata, andare a correre, viaggiare, leggere, lavorare in silenzio, andare in montagna, andare al mare, prendere degli aerei, vedere il mondo.

Con cui imparare una nuova lingua, buttare un sacco di vestiti, farmi crescere i capelli, cambiare paese, sentirmi sicura.
Uno che mi abbracci quando vede che sono triste e che mi mandi i fiori il giorno del mio compleanno.
Qualcuno con cui parlare di tutto e ridere di molto; un uomo da riconoscere dall’odore e con cui dormire il pomeriggio.

Un uomo che faccia l’amore con me per amore, e lo faccia spesso.
Qualcuno che giochi con me, che non mi prenda sul serio, che si faccia prendere in giro.
Uno che sia in prima fila a teatro, da accompagnare nei suoi progetti, con cui andare al cinema il mercoledì.

Un uomo che sia mio.
E io sua.

Uno che costruisca una nuova vita con me, un nuovo mondo, un nuovo futuro.

Annunci