Come si chiama

di Calexandrìs

Come si chiama quel sentimento di angoscia che mi prende quando penso che non appartengo a nessun posto?
Che non sono in grado di essere tutta in niente di quello che faccio che non sia la scuola, che invece mi regala il miracolo della completezza?

Come si chiama sentirsi in viaggio, e nomade, e non avere un programma e dover continuamente rinunciare a qualcosa per averne un’altra, e non sentirmi parte di un gruppo di teatro perché si vedono quando non ci sono, e non sentirmi parte di una famiglia perché mi ci sono nascosta da quella famiglia per quaranta interi anni, e non vivere completamente dove vivo, ma non sentire più casa Torino, e non sentire nessun luogo casa, e comunque non esserci mai, a casa?

Come si chiama questa voglia di scomparire che ogni tanto mi prende e vorrei sciogliermi in lacrime?

Potrebbe essere PMS.
Oppure libertà.

(Mi metto nel mio posticino segreto, quello che quando ci vado mi fa sentire attaccata alla terra, e solo dopo, quando sto meglio, vado a dormire)

Annunci