Il controllo e la fiducia

di Calexandrìs

Quando faccio la doccia penso, e quando penso, almeno a volte, mi si illumina il cervello.

Ieri facevo la doccia, e pensavo.
E pensavo che la fiducia e l’amore sono esattamente il contrario del controllo, perché il controllo ha a che fare con la paura, e si sa che il contrario della paura è l’amore.

Allora quando non mi sento bene, quando non ho fiducia, quando non sono in amore istintivamente mi piacerebbe prendere il controllo delle situazioni.
Anche delle persone.

Controllare che non mi facciano male, che facciano le cose “giuste” che siano sincere.
E c’è molto di altro in questa lista possibile di terrori.

Ma poi il controllo non ha senso, e lo so.
Perché mai puoi controllare abbastanza, perché mai e poi mai puoi essere sicura di una cosa, perché nessuno può rassicurarti sul fatto che ti ama se non amandoti meglio che riesce, e nessuno può farti sentire al sicuro se non ti senti al sicuro tu.

Così pensavo che la scelta è dentro o fuori, amare o non amare, fidarmi o non fidarmi.
E non ci sono più vie di mezzo in questa vita.

Annunci