Fantasia

di Calexandrìs

Quando si è chiusi al buio, l’unica cosa che serve è preservare la fantasia.

Sapere, mentre tutto è buio, mentre non ci sono finestre, mentre la porta non si intravede, che fuori c’è il mondo, bellissimo.
Immaginare di uscire, quando non abbiamo nemmeno la forza per alzarci dal letto, e cominciare a correre.

Sapere che si può andare solo avanti, e che avanti è la direzione migliore per andare.

Immaginare un futuro, quando non si vede il presente.
Continuare con fede incrollabile a immaginare un nuovo posto, un nuovo luogo da cui ripartire, aerei da prendere, una vita nuova, piena di gioia, di opportunità mai pensate.

Non chiudersi negli schemi già conosciuti, il non poter fare, il non potersi permettere, le decisioni prese anni fa che non sono più valide, anche se ci sembra di sì.
Avere abbastanza fede per sapere che ci sarà un nuovo qui, un nuovo ora, una nuova casa, un nuovo lavoro, una nuova vita, un nuovo futuro.

Avere abbastanza fantasia per immaginarlo insieme.
Sorridere, nonostante tutto.

Essere certi che allungando la mano riusciamo a stringerci, avere fiducia nel fatto che questa nuova strada la percorriamo insieme.

E anche la prossima, dai.

Annunci