di Calexandrìs

Stasera ero a Torino, in mezzo a persone che conosco da una vita. 

E tutti mi chiedevano di raccontare le cose che faccio, ed erano tutti entusiasti per le cose che raccontavo, che a me sembrano sciocchezze, ma evidentemente solo a me. 

A un certo punto mi sono girata verso un caro amico e gli ho detto “io mi occupo solo di cazzate, non faccio niente di cui valga la pena parlare” e lui mi ha risposto “perché, non sono le cazzate il senso vero della vita felice?”.

Ora ci penso.