Dei cambiamenti

di Calexandrìs

Quando a inizio 2017 chiedevo un anno di cambiamenti, sottintendevo che fossero positivi.

Ma, come tutte le cose positive, non vanno mai sottintese.

Così mi trovo qui, affacciata a vedere il mio gatto che muore lentamente, la mia casa che forse dovrò lasciare, le persone vicine che stanno male.

E non posso fare altro, se non mettere della bella musica nell’Ipod, camminare più che posso, sorridere al cielo, sperare di uscirne indenne, senza dolore insostenibile.

Non è facile. Non ci sono mai cose facili.

Annunci